Come riconoscere un disinfettante di qualità

Se vuoi riconoscere un disinfettante di qualità esistono dei parametri da tenere in considerazione. Infatti non sempre è facile sapersi destreggiare tra i vari modelli di igienizzanti che potremo trovare nelle varie farmacie o nei supermercati. Alcuni tra questi non completano la loro azione igienizzante, poiché negli ingredienti contengono solo delle sostanze profumate che non fungono da veri battericida o germicida. E allora scopriamo come fare a riconoscere un disinfettante di qualità in pochi passi. Ma prima vediamo perché è importante acquistarne uno.

 

Disinfettante di qualità: perché averne sempre uno

Nell’ambiente circola una grande quantità di germi e batteri non visibili ad occhio nudo. Questi si depositano sulle varie superfici e vengono passati tramite contatto fisico da persona a persona. I vari oggetti condivisi infatti sono i vettori della diffusione dei vari virus. Toccando un palo della metro, un sedile o le maniglie delle porte e poi mettendoci le mani in bocca, al naso o agli occhi, potremo innescare un processo molto rischioso per il nostro organismo.

Proprio per questo motivo è importante lavarsi con frequenza le mani con acqua e sapone. Se questo non è possibile potremo ricorrere ad alcuni disinfettanti tascabili da portare sempre con noi. Questi igienizzanti vengono portati in borsa, in tasca e ovunque andiamo. Si tratta di bottigliette davvero comode poiché in pochi attimi potremo igienizzare le nostre mani ed annientare ogni batterio o germe.

Avere delle mani sempre pulite è fondamentale soprattutto se abbiamo dei bambini o se lavoriamo con loro. Infatti se dobbiamo prendere in braccio dei neonati oppure giocare con i bambini, sarà bene igienizzarsi sempre fino ai polsi.

Come riconoscere un disinfettante di qualità

Per riconoscere un disinfettante di qualità occorre far caso ad alcuni dettagli molto importanti. Per essere davvero efficaci, i vari igienizzanti, devono avere degli ingredienti in grado di eliminare i batteri e i germi agendo con rapidità sull’epidermide.  Ad essere davvero di qualità sono i disinfettanti che contengono una base alcolica.

Ogni disinfettante di qualità è in forma di gel e può essere versato direttamente sulle mani asciutte. Ma la composizione di alcol deve essere superiore al 60%, tra cui etanolo, isopropyl alcohol, alcohol denat. A questi ingredienti si aggiunge una buona quantità di acqua ed altri agenti condizionanti che servono ad idratare e ad umidificare la pelle delle mani per evitare secchezza.

I disinfettanti potrebbero contenere anche dei principi attivi con azione antimicrobica per annientare i batteri in circolazione. L’OMS ha assicurato che un disinfettante di qualità contiene almeno il 60% di soluzione alcolica. Spesso nelle etichette non troviamo l’indicazione sulla percentuale di alcol, pertanto potremo chiederlo al rivenditore.

Alcuni disinfettanti infatti non contengono alcol e dispongono solo di un concentrato di sapone e altre sostanze profumate che servono solo a fare una pulizia superficiale ma non a disinfettare.

Come igienizzarsi le mani in modo corretto

Per igienizzare le mani in modo corretto dobbiamo seguire dei passaggi fondamentali. Per prima cosa dobbiamo versare una noce di prodotto sulle mani, poi dobbiamo diffonderlo sui palmi. Da non dimenticare è la parte interna alle dita! Infatti occorre intrecciare le dita per allungare il gel anche negli spazi più nascosti. Compresa la zona sotto le unghie!

Pulire le mani infatti richiede un’attenzione particolare perché non basta strofinarle con il gel. Ma dovremo diffonderlo in ogni parte più recondita. Proprio come si lavano le medici i medici e gli infermieri prima delle operazioni o delle visite, dovremo incrociare più volte le dita delle mani e strofinare anche nella parte dei palmi.

Se dovremo stare a contatto con dei bambini, non dimenticate mai di passare un po’ di gel disinfettante anche intorno ai polsi e di pulirvi bene tra ogni pieghetta.


Sono Elisabetta, ho 27 anni e sono laureata in Editoria e Scrittura. Da sempre appassionata nella stesura di articoli di vario genere, ho anche lavorato nel mondo sociale e sanitario. Mi piace scoprire nuovi oggetti utili per pulire la casa e i dispositivi indicati per la protezione individuale. Per questo motivo sono qui per raccontarvi tutto quello che so sulla salute, l’igiene e la cura della persona. 

Back to top
menu
guidadisinfettanti.it